Rubik 360… La Nuova Sfida

Pubblicato da in News in 17 Gennaio 2015 Commenti chiusi
 
RUBIK 360:
Mac Due lancia la sfida


Dopo aver conquistato il mercato italiano con oltre 500mila pezzi venduti del Cubo di Rubik, Mac Due lancia dall’estate 2009 RUBIK 360, una versione ancora più appassionante del rompicapo per eccellenza. E si riconferma distributore ufficiale ed esclusivo del prodotto per il nostro Paese.

A trent’anni dal lancio del cubo multicolore diventato icona dei rompicapo, il professor Erno Rubik prova ancora a far – letteralmente – impazzire gli appassionati con una nuova sfida: Rubik 360, la versione sferica della sua prima creatura.


ARTICOLO PUBBLICATO SUL QUOTIDIANO "LA STAMPA"

L’edizione 2009 del gioco – che ha sfidato milioni di adulti e ragazzi a ruotare i suoi quadratini colorati fino a rendere ogni faccia del cubo di un solo colore – promette di regalare la stessa diabolica e frustrante combinazione di semplicità apparente e intima complessità: sei palline colorate, contenute in tre sfere concentriche di plastica trasparente, devono essere trasferite da dentro a fuori, fino a cadere negli alloggiamenti posizionati sulla sfera più esterna.

Restano identici all’originale i colori che distinguono le palline e il rispettivo alloggiamento – bianco, blu, rosso, verde, giallo e arancione – e anche i movimenti per far spostare i diversi elementi sono molto simili a quelli che facevano ruotare i quadratini del cubo: i “cubo-maniaci” ritroveranno così qualcosa di familiare, anche se il nuovo 360 promette di regalare un’esperienza di gioco nuova. “Il 360 è uno dei rompicapo più innovativi e divertenti sviluppati dall’uscita del Cubo, grazie ad elementi da me appositamente disegnati, che stimolano il giocatore a usare esperienza, abilità e logica”, spiega il ritroso professor Rubik, che per presentare la versione 2009 del gioco ha rotto un silenzio mediatico durato dieci anni.

La World Cube Association, che raccoglie in rete il popolo degli appassionati, aspetta con ansia l’uscita del gioco, che verrà presentato ufficialmente il 5 febbraio: “La nostra comunità è estremamente interessata alla prossima uscita di Rubik 360”, conferma il co-fondatore Ron Van Bruchen.
C’è da aspettarsi che, come già accaduto per il Cubo, si avviino da subito competizioni per la più rapida soluzione del rompicapo: la palma di solutore più veloce spetta in questo momento al teenager olandese Eric Akkersdijk, che ha ricomposto le facce monocolore del cubo in soli 7,08 secondi. Graham Parker, 45enne inglese, si è invece trovato in notevole difficoltà con i 43.252.003.274.489.856.000 di combinazioni possibili del cubo: ci ha messo 26 anni per arrivare alla soluzione.

Ma lo spettro del flop è in agguato, dicono gli esperti di giochi di logica: subito dopo l’uscita del suo primo rompicapo, il professor Rubik aveva già tentato di bissarne il successo con altri due giochi, il Magic e lo Snake, che però non si sono neppur lontanamente avvicinati alla popolarità raggiunta dal Cubo.

ARTICOLO PUBBLICATO SU "CORRIERE DELLA SERA"

Una sfera, sei palline e soltanto
una soluzione. Ecco Rubik 360

L’erede del cubo impossibile

MILANO—Ritorna. Trent’anni dopo ha perso gli spigoli, è diventato trasparente e le palline hanno rimpiazzato i quadratini. Ma potrebbe diventare il nuovo rompicapo del ventunesimo secolo e rimpiazzare il suo antenato, quell’amato-odiato, incredibile, impossibile Cubo di Rubik su cui milioni di persone si sono spaccate la testa negli anni ’80.

Rubik 360
Rubik 360

Ci riuscirà? Lo spera il suo inventore, il professore ungherese Erno Rubik, che sta per lanciare la sua nuova creatura, Rubik 360, come ha rivelato il Sunday Telegraph. Il debutto ufficiale sarà il 5 febbraio quando verrà mostrato al pubblico alla Fiera internazionale del giocattolo a Norimberga e arriverà nei negozi il prossimo agosto. «Sento che 360 è uno dei più innovativi ed eccitanti rompicapo realizzati dopo il Cubo», ha spiegato il 64enne Rubik aggiungendo che per risolvere il nuovo gioco servono «abilità, logica e destrezza».

Semplice il gioco, difficile la soluzione, visto che ce n’è una sola: il Rubik 360 ha sei palline intrappolate in tre sfere trasparenti, il giocatore deve riuscire a farle arrivare dalla sfera più interna a quella più esterna facendole passare attraverso i due soli fori di quella centrale. Facile a dirsi. Meno semplice a farsi. Proprio come accadeva con quel mitico Cubo diventato un simbolo degli anni ’80 con più di 350 milioni di esemplari venduti nel mondo (il giocattolo più venduto nella storia) e milioni di sfegatati giocatori che si sono affrontati in campionati e tornei. E ancora oggi, la sfida non si ferma. L’ultimo record segnalato è quello di Erik Akkersdijk (nel 2008) che lo ha risolto in 7,08 secondi.